Elenco dei prodotti Torrevento

L’azienda Torrevento sorge nel cuore del Parco Nazionale dell’Alta Murgia, primo parco rurale d’Italia, all’interno di quello che precedentemente era un monastero benedettino. Da sempre l’azienda è focalizzata sulla produzione vinicola a carattere rurale, valorizzando vitigni autoctoni adatti ad esprimere al meglio la vocazione vitivinicola di tutto il territorio pugliese. Torrevento conta su diversi vigneti di proprietà situati in tre diverse zone della Puglia: la prima si trova nei pressi del Castel del Monte, dove vengono attualmente vitati vigneti autoctoni di Nero di Troia, Bombino nero, Bombino Bianco, Moscato Reale, Pampanuto e Aglianico, dal quale si ottengono vini rossi corposi, di buona struttura, che si esprimono con odori dominanti di frutti rossi, floreali e legnosi, con una naturale predisposizione all’invecchiamento, e vini bianchi dai profumi floreali, delicati ed eleganti.

Nella Valle d'Itria vengono coltivate varietà autoctone a bacca bianca come il Fiano Minutolo - per un vino dal colore paglierino e sentori delicatamente fruttati - e il Primitivo, il cui nome deriva dalla precocità di maturazione dell'uva.

Infine, in Salento, i vitigni sono dedicati al principale tra i vitigni autoctoni locali, il Niuru Maru, forma dialettale leccese per il celebre Negroamaro. Sull’origine di questo nome non paiono esserci molti dubbi: i due termini “nero” e “amaro”, infatti, ben descrivono i due tratti fondamentali di queste uve.

I vini prodotti da Torrevento vengono ottenuti abbinando le antiche tradizioni vinicole locali alle più moderne tecniche di vinificazione, nel pieno rispetto delle caratteristiche di ogni singola varietà e terroir, e riposano in grandi cantine scavate nella roccia del monastero benedettino, affinando in preziose botti di rovere e piccole barrique.

Vista della Cantina di Torrevento, nei pressi del Castel del Monte