Champagne Krug Brut Grande Cuvèe 169ème Édition Krug
zoom_out_map
chevron_left chevron_right
-15%

Champagne Krug Brut Grande Cuvèe 169ème Édition Krug

269,00 € (Tasse incl.) |316,47 € -15% 220,49 € (Tasse escluse)
check Disponibile
Tasse incluse Spedizione in 3-4 gg lavorativi

PRODUTTORE chevron_right

Champagne AOC
Francia
Chardonnay 45% - Pinot Noir - 39% Pinot Meunier 16%
0.75 l
12.50%
2022/2032
9/10
Ostriche
10-12°
Contiene solfiti
Brut
Scheda tecnica

DESCRIZIONE
Krug Grande Cuvée nasce dal sogno di un uomo, Joseph Krug, quello di offrire ogni anno il migliore Champagne di sempre, indipendentemente dalle variazioni climatiche. Fin dal 1843, la Maison Krug onora questa missione con ogni nuova edizione di Krug Grande Cuvée: la massima espressione dello Champagne. Krug Grande Cuvée viene ricreata ogni anno, spingendosi oltre il concetto di annata, sempre a partire da un blend di oltre 120 vini di oltre 10 annate diverse. La ricchezza dei sentori e degli aromi ottenuti da questo sapiente assemblaggio sarebbe impossibile da esprimere con i vini di una singola annata. Per creare questa Édition, lo Chef de Caves ha cercato di accentuare la pienezza e la meravigliosa eleganza aromatica dell'anno con vini di diversi appezzamenti e da 10 annate diverse. Un colore dorato, bollicine fini e vivaci, un'autentica promessa di piacere. Aromi di fiori appena sbocciati, frutta matura e secca, marzapane, pan pepato e agrumi. Al naso note di nocciola, torrone, zucchero d'orzo, gelatina di frutta, agrumi, mandorle, brioche e miele. Un vino destinato ad avere una lunga vita.

CIBO-VINO
Bollicina estremamente elegante e complessa, ma che potremmo bere anche come aperitivo, si abbina a innumerevoli preparazioni a base di pesce. Tartare di gambero rosso agli agrumi o con una sogliola alla griglia.

PRODUTTORE
Joseph Krug nasce nel 1800 nella cittadina tedesca di Mainz, all'epoca parte dei possedimenti dell'impero napoleonico. Joseph entra in contatto sin da piccolo con il mondo della viticoltura, che all'epoca era frammentato proprio come la Champagne, la regione che un giorno eleggerà a sua dimora. In gioventù si dimostra ben presto un ragazzo talentuoso e ambizioso, capace di parlare tre lingue. arriva a Parigi nel 1834, in cui fa esperienze che lo portano a lasciare il proprio segno nel mondo dello Champagne. Viene assunto da Jacquesson, la più rinomata Maison produttrice di Champagne dell'epoca e ne diviene ben presto socio. Successivamente, all'età di 42 anni, decide di abbandonare Jacquesson, per inseguire il suo più grande sogno, creare il migliore Champagne al mondo, anno dopo anno....

chat Recensioni (0)