Brut Rosè Franciacorta DOCG Contadi Castaldi - Magnum
zoom_out_map
chevron_left chevron_right
-15%

Brut Rosè Franciacorta DOCG Contadi Castaldi - Magnum

44,60 € (Tasse incl.) |52,47 € -15% 36,56 € (Tasse escluse)
notifications_active Ultimi articoli in magazzino
Tasse incluse Spedizione in 3-4 gg lavorativi

PRODUTTORE chevron_right

Franciacorta DOCG
Lombardia
Italia
Chardonnay 65% - Pinot Nero 35%
1.50 l
12.50%
8/10
Risotto ai frutti di mare
8-10°
Contiene solfiti
Brut
Scheda tecnica

PRODUTTORE
Il nome Contadi Castaldi è sintesi della storia millenaria della Franciacorta, dei suoi 19 comuni e della loro vocazione ad un’agricoltura d’eccezione, difatti i “contadi” erano, in epoca medievale, le contee della Franciacorta, piccole unità territoriali rinominate per una produzione agricola di eccellenza, mentre i “castaldi” erano i signori delle contee ai quali veniva affidato il governo delle terre. L’azienda si è avvalsa di un particolare studio chiamato “zonazione”, che, analizzando un territorio attraverso le sue componenti geologiche, pedologiche, morfologiche, climatiche e agronomiche, ne evidenzia le caratteristiche in relazione a una o più potenzialità d’uso. Attraverso lo studio in Contadi Castaldi hanno evidenziato e suddiviso il territorio in sei unità vocate; obiettivo principale dell’azienda è quello di evidenziare e valorizzare le potenzialità di ogni singola unità, con l’obiettivo di creare un vino in grado di esprimere le diverse sfumature del territorio. Il vigneto Contadi Castaldi copre 100 ettari, dislocati nei diciannove comuni della Franciacorta e distribuiti in tutte e sei le unità vocate. All’interno del suo patrimonio di vigne si ritrovano vitigni di fama internazionale, quali Chardonnay, Pinot Nero e Pinot Bianco, ma che dal terroir della Franciacorta, e soprattutto dalle singole diverse unità, raccolgono quelle qualità uniche che vengono utilizzate sapientemente dai “poeti” della cantina per modellare le proprie Cuvée. Caratteristica peculiare di Contadi Castaldi è la forma delle bottiglie: il raggio di curvatura tra collo e bottiglia è più ampio, il collo della bottiglia è più corto ed il suo diametro è ridotto. Queste particolarità permettono al vino di “sostare” sui lieviti depositati in bottiglia sfruttando una superficie maggiore, donandogli un vantaggio di contenuto; così facendo il grado di espressione gusto - olfattiva del vino aumenta considerevolmente, e così anche il bouquet di arricchisce di una maggiore complessità...

chat Recensioni (0)