Champagne Krug Brut Grande Cuvèe 166ème Édition Krug
zoom_out_map
chevron_left chevron_right
-15%

Champagne Krug Brut Grande Cuvèe 166ème Édition Krug

189,50 € (Tasse incl.) |222,94 € -15% 155,33 € (Tasse escluse)
block Non disponibile
Tasse incluse

PRODUTTORE chevron_right

Champagne AOC
Francia
Pinot Nero 45% - Chardonnay 39% - Pinot Meunier 16%
0.75 l
12.00%
2017/2037
9/10
Cruditè di pesce
Contiene solfiti
Brut
Scheda tecnica

DESCRIZIONE
Ogni bicchiere di Krug Grande Cuvée è frutto di numerosi anni di eccellenza artigianale e pazienza. L'arte di assemblare innumerevoli annate conferisce a Krug Grande Cuvée la sua inconfondibile ricchezza di aromi, nonché la sua straordinaria generosità e impareggiabile eleganza. Tutte qualità che non è possibile esprimere con i vini di una sola annata. I suoi mille aromi fanno di Krug Grande Cuvée la più ricca delle Cuvée Krug. La sua generosità autentica permette a tutti di trovare in questa Cuvée una nota in grado di suscitare ricordi o emozioni. Al momento della degustazione, si lasci stupire dalle note di pane tostato, nocciola, torrone, caramelle d'orzo e gelatina di frutta. Potrà inoltre percepire accenni di mele ancora sull'albero, fiori appena sbocciati, frutta matura e secca, mandorle, marzapane, pan di zenzero, spezie dolci e persino brioche e miele. Inconfondibile anche l'eccezionale freschezza al palato, grazie ai sapori ricchi e pungenti del limone e del pompelmo, esaltati dalla complessità di una bollicina fine ed elegante. Krug Grande Cuvée si contraddistingue per il suo elevato potenziale di invecchiamento.

CIBO-VINO
Il consiglio è di bere questo straordinario Champagne come vino da meditazione, o al massimo abbinando delle cruditè di pesce e crostacei.

PRODUTTORE
Joseph Krug nasce nel 1800 nella cittadina tedesca di Mainz, all'epoca parte dei possedimenti dell'impero napoleonico. Joseph entra in contatto sin da piccolo con il mondo della viticoltura, che all'epoca era frammentato proprio come la Champagne, la regione che un giorno eleggerà a sua dimora. In gioventù si dimostra ben presto un ragazzo talentuoso e ambizioso, capace di parlare tre lingue. arriva a Parigi nel 1834, in cui fa esperienze che lo portano a lasciare il proprio segno nel mondo dello Champagne. Viene assunto da Jacquesson, la più rinomata Maison produttrice di Champagne dell'epoca e ne diviene ben presto socio. Successivamente, all'età di 42 anni, decide di abbandonare Jacquesson, per inseguire il suo più grande sogno, creare il migliore Champagne al mondo, anno dopo anno....

chat Recensioni (0)