Askos Malvasia Nera 2021 Salento IGT Masseria Li Veli
zoom_out_map
chevron_left chevron_right
-15%Nuovo

Askos Malvasia Nera 2021 Salento IGT Masseria Li Veli

15,90 € (Tasse incl.) |18,71 € -15% 13,04 € (Tasse escluse)
check Disponibile
Tasse incluse Spedizione in 3-4 gg lavorativi

PRODUTTORE chevron_right

Denominazione: Salento IGT
Regione: Puglia
Prodotto in: Italia
Vitigno: Malvasia Nera 100%
Formato: 0.75 l
Gradazione: 14.00% vol
Annata: 2021
Da consumarsi: 2023/2027
Il giudizio Compravini: 8/10
Da provare con: Salumi
Temperatura di servizio: 16-18°
Indicazioni: Contiene solfiti
Scheda tecnica

DESCRIZIONE
Da vitigni coltivati con sistema di allevamento a spalliera, nella zona di Cellino San Marco, a Brindisi, nasce la linea Askos di Masseria Li Veli. I vini sono prodotti esclusivamente con uve provenienti da zone a particolare vocazione nelle quali il vitigno è allevato secondo i canoni di un'antica memoria. Il simbolo è un askos, decanter dal greco antico. Questo Askos Malvasia Nera si mostra con un elegante rosso rubino, dai riflessi violacei. Al naso ha complessità e gradevolezza aromatica. Le sensazioni olfattive spaziano da sentori di bacche rosse, cioccolato e liquirizia a note di frutta fresca. Al palato è ricco di tannini dolci e morbidi ed è sapido e persistente allo stesso tempo. È un vino che esprime solarità ed eleganza.

CIBO-VINO
Da abbinare a portate di carne rossa dal gusto intenso, o della selvaggina. Da provare con un tagliere di salumi grassi.

PRODUTTORE
Un progetto che rinasce nel 1999 dalla famiglia Falvo, con oltre 40 anni di esperienza nel settore del vino, con la volontà di dare vita ad un progetto di grande qualità in Puglia. Masseria Li Veli è ubicata a Cellino San Marco, nel Salento, e si estende per 33.000 mq di superficie, di cui 3.750 mq comprendono uffici, zona ricettiva, locali di vinificazione, di invecchiamento e stoccaggio. Alla viticoltura sono destinati 33 ettari della proprietà, in cui prevale come forma di allevamento l’alberello pugliese a testa di salice, con sesto di impianto a settonce. Nell’azienda vengono coltivati prevalentemente vitigni autoctoni, tra i quali prevale il Negroamaro, seguito dal Primitivo, al quale si susseguono il Susumaniello, il Malvasia Nera, L’Aleatico, il Fiano e, ultimo ma non per...

chat Recensioni (0)